Domande frequenti (FAQ)

Per dubbi e chiarimenti su siti web o altro puoi guardare le domande più frequenti qui sotto

Stone Web Design si occupa anche del posizionamento di un sito.

Il processo per comparire nei primi risultati di una ricerca, su Google per esempio, è un processo molto lungo. Le tecniche maggiormente seguite per farsi indicizzare dai motori di ricerca si possono raggruppare nel cosiddetto SEO.

Su richiesta ci si occuperà di una lavorazione SEO di base iniziale. La cosa fondamentale è che il sito abbia dei contenuti validi e che non vengano ritenuti pericolosi per l’utenza da Google, ma soprattutto che non siano contenuti già presenti su internet e che quindi vengano ritenuti duplicati o copie di un altro sito.

Al giorno d’oggi internet è accessibile da tantissimi tipi di device (pc e portatili, tablet, smartphone…), con l’aumentare di queste tecnologie anche il web ha dovuto adattarsi e in questo modo è nato il responsive design: la costruzione di siti, pagine o applicazioni che adattano i propri contenuti e la propria grafica a seconda dello strumento con cui li si osserva.

Tramite il responsive design si possono creare siti che ottimizzano la propria visualizzazione a seconda che l’utente li stia visitando tramite tablet, telefono o computer.

Stone Web Design, tramite richiesta del cliente, si occupa anche dell’adattamento del sito alle varie risoluzioni dei diversi device.

Se stiamo parlando dei tempi di costruzione del sito a materiale pronto e sotto mano allora diciamo che si va da un paio di settimane per una landing page, a qualche mese di lavoro per un eCommerce. Ovviamente dipende sempre dal tipo di lavoro, per cui vi consiglio di chiederlo insieme al preventivo (specialmente se avete fretta).

Bisogna chiarire però che, per esperienza, la maggior parte dei ritardi sono causati dagli stessi clienti per recupero materiale, stesura testi, cambiamento di idee… Per questo motivo se si ha fretta e si vuole iniziare un lavoro come un eCommerce il mio consiglio è di trovare un altro periodo della vita per farlo, ovviamente (come detto sopra) la durata del lavoro è direttamente dovuta all’entità dello stesso.

Questa è la domanda che viene posta più spesso. Essendo “sito web” un nome troppo generico per definire il prodotto di cui mi occupo, dare una risposta precisa e quantificabile a questa domanda è pressoché impossibile.

Bisogna premettere innanzitutto che, per avere un preventivo su un sito internet più informazioni si danno al web designer su come vogliamo che sia il nostro sito, più questo sarà preciso nel fornire un preventivo. Le domande che stanno alla base di queste informazioni sono:

  • Voglio un sito semplice in Html e Css o voglio che il mio sito comunichi con un server (attraverso php o asp per esempio)?
  • Deve essere periodicamente aggiornabile da me utente? E quanto e su quali contenuti? Quanto spesso lo vorrei aggiornare?
  • Vorrei un e-commerce o un sito vetrina?
  • Deve essere orientato a scalare i motori di ricerca per poter essere ai primi posti?
  • In quante lingue lo voglio sviluppare? Chi si occupa della traduzione dei contenuti?
  • Possiedo già un dominio o devo mettere in conto anche quello? E nel caso, voglio un dominio gratuito o uno a pagamento?

Queste sono le principali domande che un cliente dovrebbe porsi prima di richiedere un preventivo anche solo abbozzato a un web designer professionista. Ecco perché è difficile rispondere così su due piedi a una domanda del genere.

Prima di rispondere a questa domanda bisogna premettere che esistono domini a pagamento e domini gratuiti. I domini gratuiti spesso non offrono gli stessi servizi di uno a pagamento (per esempio un server di posta personalizzato), e hanno il nome dell’hosting nel dominio stesso, per esempio: esempio.altervista.org, in cui Altervista è il servizio di hosting gratuito.

Per quanto riguarda i domini a pagamento, se si vogliono dei servizi basilari come lo spazio web, uno spazio di database di base e almeno una email personale (tipo info@propriodominio.it) il costo sarà intorno ai 30-35 euro all’anno minimo.

A seconda della richiesta del cliente Stone Web Design consiglia il migliore sito di hosting che rispecchi le caratteristiche volute, dopo un’accurata ricerca. Bisogna chiarire che il dominio non verrà mai comprato a nome di Stone Web Design (se non su richiesta specifica), ma sempre a nome del cliente.

Secondo la legge una ditta deve esporre sul proprio sito i propri dati legali in modo che siano leggibili dall’utente: ciò serve a dare una maggiore fiducia ai propri visitatori, i quali capiranno di trattare con un’azienda completamente al chiaro della legalità.

Per quanto riguarda i professionisti autonomi invece questi sono obbligati a esporre solamente la propria partita iva in modo da essere riconoscibili tramite la Camera di Commercio.

In ogni caso solitamente tali dati si pongono nel footer del sito (la parte più in basso delle pagine).

Quando il sito è finito e viene pubblicato dovrà essere aggiornato a seconda delle esigenze del cliente.

Questo aggiornamento può essere effettuato dal cliente stesso o da Stone Web Design, a seconda delle richieste e delle necessità del cliente.

Se il cliente avrà bisogno di aggiornare il proprio sito periodicamente, o comunque abbastanza spesso, sarà utilizzato un CMS, o gestore di contenuti: una piattaforma che permette di aggiornare i contenuti del proprio sito anche ai non tecnici e a chi non si intende di siti web.

Quindi in sostanza la scelta di chi deve aggiornare il sito sta allo stesso cliente.

Non trovi le risposte? Chiedi informazioni qui